logo del sito Romainteractive
Sei in: Home > Rinascimento > Il Rinascimento Romano > Il Primo Rinascimento Romano

IL PRIMO RINASCIMENTO ROMANO

In questo numero vi presentiamo i pittori ai quali si deve il primo Rinascimento romano.

Figura centrale di questo periodo fu Papa Niccolò V Parentucelli, che il Beato Angelico ritrasse nella Cappella Niccolina come Sisto II.

Papa Niccolò V Parentucelli ritratto dal Beato Angelico
clicca per ingrandire

Uomo di straordinarie doti intellettuali, umanista e urbanista, avviò la rinascita di Roma, quale centro della cultura cristiana, in continuità con le sue origini imperiali.

E dopo Niccolò V la corte papale divenne il luogo dove si potevano incontrare le menti più profonde e ardite, esaltando a Roma più che altrove l’importanza della committenza.

In ordine cronologico le opere che vedrete sono di: Masolino da Panicale, Fra’ Giovanni, detto il Beato Angelico, Benozzo Gozzoli, Melozzo da Forlì, Antoniazzo Romano, del quale in assenza di ritratti vi mostriamo il dipinto esposto nella Galleria di Palazzo Barberini.

Masolino da Panicale
clicca per ingrandire
Beato Angelico
clicca per ingrandire
Benozzo Gozzoli
clicca per ingrandire
Melozzo da Forlì
clicca per ingrandire
Antoniazzo Romano
clicca per ingrandire

Il prossimo numero sarà dedicato ai grandi artisti che furono attratti a Roma da Sisto IV, il Papa della Cappella Sistina: Perugino, Botticelli, Ghirlandaio, Cosimo Rosselli, Luca Signorelli e Filippino Lippi.

 

back

Vai al sito dell'Università di Roma Tor Vergata